Le opinioni sono come le palle …

In C’era una volta il west  Henry Fonda dice di non fidarsi di un uomo che porta bretelle e cintura. Certo si tratta di un’opinione, e come dice Clint Eastwood, che dai film di Leone aveva appena sbaraccato, “Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue”.
Attore di poche parole, è famoso il giudizio che diede di lui proprio il suo pigmalione, affermando che il futuro regista di capolavori come Gli spietati e Gran Torino aveva soltanto due espressioni: con cappello e senza cappello.
Scherzava, ma molti critici lo presero sul serio.
Forse non tutti sanno che specie al cinema si recita col corpo e non solo strabuzzando gli occhi.
Del resto nessuno è perfetto.
E poi Sergio Leone era un battutaro e il suo rapporto con Eastwood sempre bonario. Il nostro regista riuscì nel miracolo di innestare nel ceppo morente del genere western, il ramo romanesco della trombonaggine italiana, quella del soldato millantatore che si vanta di aver fatto questo e quello. Ecco allora i duelli impossibili, le pallottole viaggiare di sponda, i cappelli volare a comando, i dialoghi surreali.
Col risultato incredibile non di affossare definitivamente il west (come succede con le stupide parodie di oggi), ma di ricreare un mito.

Avevano fatto lo stesso Pulci prima, col suo Morgante, e Ariosto poi con Orlando furioso: trattando i cavalieri
erranti con ironia da non prendere troppo sul serio, li avevano glorificati.
Lo stesso Cervantes col suo Don Chisciotte.
Chi disprezza compra.
Non tutto il male viene per nuocere.
Poi Leone decise che era il momento di cambiare aria. Fu quando sulle locandine dei cinema burini cominciarono ad apparire titoli del tipo: Stai attento, arriva Sartana il vendicatore, o Il furbo, il losco, il guercio e lo sciancato.
Come tutti i cattivi (in senso buono) maestri, Leone aveva seminato il caos.
Da quel caos é uscito Clint.
Senza cappello.

Pier Giuseppe Cavalli

10603278_309230999262195_1464152077524482874_n (1)

content-5134479-DIGITAL_BOOK_THUMBNAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *